Ideaitalia - Nuova serie, Anno VIII · n. 6 · 1 giugno 2024

Non più o meno Europa, ma quale Europa?

Una tavola rotonda a Padova

Roma (AEI), 1 giugno 2024 – In vista delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, i programmi dei partiti tendono ad usare argomenti quantitativi, promettendo a volte “meno” ed altre “più” Europa. L’interrogativo preminente, emerso dalla tavola rotonda “Europa: sfide e opportunità”, tenutasi a Padova il 24 maggio presso la sede dell’IFED, è invece “quale Europa”? Con la moderazione del Prof. Pietro Bolognesi, si sono confrontati il Prof. Marco Mascia, docente di Relazioni internazionali nel dipartimento di scienze politiche dell’Università di Padova, ed il prof. Giuseppe Rizza, dirigente scolastico e membro del consiglio federale dell’Alleanza Evangelica Italiana.

Nel suo intervento, Rizza si è soffermato sulle principali preoccupazioni che il Parlamento eletto dovrà affrontare nel suo mandato. Se l’Unione Europea vorrà far crescere la propria influenza e utilità nel quadro politico globale, non dovrà assolutamente escludere dalla propria agenda le sfide della sostenibilità, della solidarietà e della sicurezza. È d’obbligo però chiedersi se la visione attuale dell’Unione Europea, segnata dalla prevalente influenza del pensiero cattolico-romano, ingessata dentro a schemi burocratici e condizionata dalla difficile situazione dei conflitti in corso ai propri confini, sia sufficiente per tenere in piedi il già debole “sogno europeo” generato dalle difficili condizioni post-belliche di ottant’anni fa.

D’altra parte, come evocava il prof. Bolognesi nella sua introduzione, l’impegno evangelico per un’Unione Europea realmente efficace nell’affrontare le sfide poste dall’epoca attuale, è noto da diversi decenni. Ai primi tavoli in cui si concretizzava il sogno dell’Europa, insieme al più noto Altiero Spinelli, sedevano figure come Rollier, provenienti dal mondo evangelico e portatori di una visione federalista di matrice riformata.

Anche l’Alleanza Evangelica, rappresentata dal prof. Rizza, ha più volte tentato di offrire il proprio contributo nel dibattito per la costruzione dell’Europa. Nel 2003, infatti, veniva pubblicato “Un contributo evangelico ai lavori della convenzione europea”, seguito nel 2017, in occasione del 60° dei Trattati di Roma, dalla riflessione “Riformare l’Europa, ma come?” a cura della Commissione Etica e Società. In entrambi i casi emergeva la capacità della visione evangelica di pensare in maniera costruttiva al contesto socio-politico del proprio tempo. Alla fine del dibattito rimane quindi questo interrogativo e la speranza che il sogno evangelico, sostenuto dalla solidità del suo pensiero e dalla credibilità della sua storia, possa trovare ancora il modo per emergere e lasciare un segno nel futuro del nostro continente.

L’articolo completo può essere trovato qui.


Locali di chiesa evangelica danneggiati da un gruppo islamico

Il comunicato della chiesa missionaria ADI Come Tralci

Roma (AEI), 1 giugno 2024 – “ci affatichiamo lavorando con le nostre proprie mani; ingiuriati, benediciamo; perseguitati, sopportiamo…”. Così inizia un comunicato della chiesa evangelica ADI Come Tralci di San Giuliano Milanese (MI) dopo che i locali della chiesa sono stati “attaccati” da un gruppo di cittadini islamici nordafricani col proposito di inveire contro la persona di Gesù. 

Il comunicato firmato dal pastore Gennaro Chiocca prosegue così: “Hanno distrutto le vetrine, ma grazie a Dio nessuno si è fatto male. Il Signore ha protetto il Suo popolo! Fratelli e sorelle, vogliamo pregare come ci insegna la Parola, per coloro che ci maledicono e per quelli che ci oltraggiano. Vogliamo rispondere al male con il bene, alle intimidazioni con un invito a conoscere Colui che è in grado di cambiare i cuori più duri perdonando i peccati e facendo ogni cosa nuova. Non vogliamo stancarci di proclamare il Vangelo che è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, certi e sicuri che il Suo regno avanzerà ancora di più in mezzo a noi. Perdoniamo con il cuore chi ha attaccato, ma prendiamo le distanze da qualunque comportamento violento per continuare a servire il Signore intervenendo nei bisogni con maggiore consapevolezza spirituale e col desiderio di fare di più affinché Dio continui ad operare prodigi come sta già facendo”.


L’“Io prende corpo”

Un seminario di Gregg Allison a Torre Angela (Roma)

Roma (AEI), 1 giugno 2024 – Venerdì 14 giugno alle 19,00 la Chiesa Cristiana Evangelica Buona Notizia, di Torre Angela (Roma) ospiterà il seminario “L’Io prende corpo” tenuto da Gregg Allison, professore di teologia al Southern Baptist Theological Seminarye autore del libro Embodied. L’incontro si terrà presso la sala del Parco Calimera, su via di Torrenova snc (ang. Via Bitonto)

Il seminario sarà un’occasione per parlare del Vangelo partendo da un tema a volte trascurato o dato per scontato: il nostro corpo. Raramente pensiamo ai nostri corpi finché non affrontiamo una sfida o una crisi fisica. In qualche modo abbiamo interiorizzato l'idea che l'aspetto materiale (il nostro corpo) sia nella peggiore delle ipotesi intrinsecamente malvagio e nella migliore neutro - solo un veicolo per permettere alle nostre anime di muoversi. Così finiamo per trascurare o denigrare i nostri corpi, vedendoli come un ostacolo alla crescita spirituale e desiderando il giorno in cui saremo liberi da essi. Cosa ci dice la Bibbia al riguarda?

Il Seminario ha il patrocinio dell’Alleanza Evangelica Italiana distretto Centro. Sarà possibile rimanere all’aperitivo dopo la riunione tramite prenotazione entro il 9 giugno. Per info e prenotazioni, scrivere o chiamare Davide Bogliolo, 3497862243.


“Unire, equipaggiare e fornire risorse ai leader evangelici europei”

La 22ma edizione dello European Leadership Forum

Roma (AEI), 1 giugno 2024 – “Unire, equipaggiare e fornire risorse ai leader evangelici per rinnovare la chiesa ed evangelizzare l’Europa”. Con questo motto, dal 25 al 29 maggio si è tenuta la 22ma edizione dello European Leadership Forum a Wisla (Polonia) con circa 800 partecipanti da tutta Europa, soprattutto dai Paesi centro-orientali. Le predicazioni mattutine sono state tenute da René Breuel (Hopera, Roma) sull’Apocalisse. I partecipanti potevano scegliere tra 25 gruppi di lavoro tematici (networks) in cui svolgere un lavoro intensivo. Seminari pomeridiani e la sessione plenaria serale hanno completato il programma intenso, corredato anche da una fornita libreria con libri a prezzi scontatissimi. A tutti i partecipanti è stata donata una copia del nuovo libro di Leonardo De Chirico, Engaging with Thomas Aquinas. An Evangelical Approach (Apollos, 2024). Altri italiani coinvolti nel programma hanno visto Andy Hamilton (Ibei) condurre un gruppo di lavoro per predicatori.

Lo ELF è la conferenza evangelica europea più solida e stimolante del continente. Il robusto radicamento evangelico è stato associato allo spirito collaborativo intra-evangelico e alla valorizzazione delle esperienze sul campo. Lo ELF è un contesto in cui sviluppare capacità di rapportarsi al mondo evangelico internazionale e crescere nelle relazioni europee.


Ebbi fame! Pronto il programma della Domenica del Rifugiato 2024

L’appuntamento da tenersi nelle chiese il 16 o il 23 giugno

Roma (AEI), 1 giugno 2024 - “Ebbi fame” (Matteo 25,35). Con questo testo biblico, continuando una tradizione ormai consolidata anche nell’ambito delle attività delle Alleanza Evangeliche sparse nel mondo, la Domenica del Rifugiato quest’anno si terrà il 16 ed il 23 giugno.

Organizzata dall’Alleanza Evangelica Mondiale unitamente alla Refugee Highway Partnership, la Domenica del Rifugiato 2024 porrà una particolare attenzione alla preghiera attraverso una mappa interattiva che mostra numerosi contesti dove oggi milioni di rifugiati sono ammassati. Iran, Europa, Venezuela, Siria, Camerun, Mali, Sudan, Eritrea, Etiopia, Pakistan, Ruanda, Cina, Nord Corea e tanti altri luoghi, dove l’espressione usata dal Signore Gesù in Matteo 25,35 sta ancora avendo luogo.

Un video, un poster ed una ricetta di cibo srilankese che saranno resi disponibili anche in italiano permetteranno di favorire eventi intercomunitari ed eventualmente conviviali tra chiese evangeliche coinvolgendo credenti e comunità migranti e rifugiati.


A cura dell’Ufficio stampa dell’Alleanza Evangelica Italiana
Tel. redazione: (+39) 333 8558174
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.alleanzaevangelica.org
Redazione: Lucia Stelluti, Chiara Lamberti, Leonardo De Chirico, Giovanni Marino, Sergio De Blasi, Carine Francq.

Le opinioni espresse su Ideaitalia sono esclusivamente dei loro autori, e non impegnano pertanto necessariamente l’AEI. I testi possono essere ripresi liberamente citando la fonte.

Un’informazione che forma non può essere un compito di pochi: ha bisogno anche del tuo sostegno. Sostieni Ideaitalia:
Banca: UFFICIO PPTT DISTRETTO ROMA
Agenzia: POSTE CENTRO
Via Marmorata, 4, 00153 Roma
IBAN: IT64N0760103200000046728002
SWIFT CODE: BPPIITRRXXX