Ideaitalia - Nuova serie, Anno VIII · n. 3 · 30 marzo 2024

Verso il giubileo dell’Alleanza Evangelica Italiana (1974-2024)

Convegno e assemblea federale 10-11 maggio 2024

Roma (AEI), 30 marzo 2024 – Come parte del giubileo dell’Alleanza Evangelica Italiana, l’assemblea federale si terrà a Roma l'11 maggio 2024, alle ore 9:45, presso la chiesa Alfa & Omega, via Giorgio De Chirico.

Quest’anno l’assemblea federale dell’Alleanza Evangelica costituisce una tappa importante nella storia dell’evangelismo italiano: ricorrono infatti 50 anni da quando l’Alleanza Evangelica fu costituita in quel 1974 e dal congresso mondiale sull’evangelizzazione che si tenne a Losanna. In esso furono fissate tutte le direttrici significative che l’evangelismo avrebbe seguito nei decenni successivi.

La coincidenza non è casuale. L’AEI infatti nacque proprio sulla spinta spirituale di quella riflessione genuina che andava equipaggiando con consapevolezza e rilevanza la testimonianza evangelica. Nel gruppo di italiani che aveva partecipato ai congressi di Amsterdam (1971) e di Losanna (1974) l’imperativo per l’unità evangelica e la responsabilità della missione integrale assunsero un’intensità tale che non fu possibile rinviare giustificandosi con le difficoltà italiane che il popolo di Dio stava affrontando.

A 50 anni da quegli eventi l’Alleanza Evangelica desidera celebrare questo Giubileo esprimendo riconoscenza a Dio per il lascito che il Congresso e il Patto di Losanna del 1974 hanno rappresentato per la crescita e la maturazione della Chiesa in tutto il mondo, ed al contempo intercedendo affinché quell’eredità possa proseguire fedelmente.

Per questo motivo, fruendo della collaborazione del braccio italiano del Movimento di Losanna, abbiamo ritenuto importante invitare alcuni suoi rappresentanti internazionali per poterne rilanciare la traiettoria già confermata con il Manifesto di Manila (1989) e l’Impegno di Città del Capo (2010).

Il nostro desiderio e la nostra preghiera, anche in vista del prossimo appuntamento di Seul, è che questo patrimonio spirituale possa proseguire integralmente alla gloria di Dio per il progresso della Chiesa nel 21° secolo nel mondo ed anche in Italia. Nell’occasione si ringrazierà il Signore per i 50 anni dell’Alleanza Evangelica Italiana (1974-2024) con la partecipazione di leader evangelici internazionali e rappresentanti delle Istituzioni.


Il programma delle celebrazioni del Giubileo dell’Alleanza evangelica

Una due giorni ricca e partecipata

Roma (AEI), 30 marzo 2024 – Il programma delle celebrazioni del Giubileo dell’Alleanza Evangelica si presenta particolarmente ricco:

Programma

SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA

Informazioni Organizzative

  • Partecipazione e sistemazione: Per la partecipazione scrivere all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per coloro che desiderano arrivare dal venerdì 10 maggio è stato convenzionato un hotel nei pressi della chiesa dove si terrà l’Assemblea e possono richiedere informazioni al medesimo indirizzo.

  • Pranzo sabato: è prevista una breve pausa pranzo alle 13.00 con buffet con un piccolo contributo. Si prega di dare conferma di adesione.

  • Per informazioni e prenotazioni:­­ 334/8226667

  • Servizio programma bambini: per la giornata di sabato è previsto un servizio di accoglienza e programma bambini. È gradita conferma per motivi organizzativi al 334/8226667


Appunti di storia dell’AEI (I): i primi tentativi ottocenteschi

Inizia una serie di articoli per fare memoria

Roma (AEI), 30 marzo 2024Quest’anno ricorrono i 50 anni dalla costituzione dell’Alleanza Evangelica Italiana (1974-2024). Il magazine Loci Communes (www.locicommunes.it) ha iniziato la pubblicazione di serie di articoli in vista di una storia dell’AEI, ancora tutta scrivere. Si tratta di tracce e spunti per fare memoria. Ecco il primo a cura di Chiara Lamberti:

Pur essendo stata costituita nel 1974, di Alleanza Evangelica si era parlato in Italia sin dalla seconda metà dell’Ottocento. L’Alleanza Evangelica nacque nel 1846 nel pieno fermento spirituale e culturale dell’Ottocento. Il quadro teologico di riferimento fu quello dei “risvegli evangelici” che, dal Settecento in poi in vari contesti regionali, avevano rinnovato e rilanciato l’eredità della Riforma protestante. I punti cardinali della spiritualità risvegliata erano l’autorità biblica e il messaggio della salvezza per grazia soltanto, l’accento sulla conversione e l’enfasi sul risultante impegno di vita all’insegna della santificazione. Questo humus cristiano costituì il contesto in cui lo slancio unitario trovò nuovo impeto. Si trattava di vivere l’evangelo superando gli steccati che le tradizioni confessionali e le distinzioni denominazionali avevano la tendenza a creare, erigendo vere e proprie mura interne al mondo evangelico. Questa spiritualità aveva chiara la netta diversità rispetto al cattolicesimo romano del tempo, peraltro nella sua fase più reazionaria che avrebbe portati ai dogmi dell’immacolata concezione di Maria del 1854 e al dogma dell’infallibilità papale del 1870, e alle crescenti sirene del liberalismo teologico che, sulle suggestioni del “sentimento religioso”, stava minando alla base le convinzioni dottrinali della fede evangelica.

….

Nella sua fase iniziale, solo abbozzata, s’intrecciò con i primi passi di quel movimento evangelico unitario che prese piede in Inghilterra e che, da lì, pervase l’Europa intera. Poi, s’incagliò nelle diatribe dell’individualismo latino e nella mancanza di una visione d’insieme in grado di distinguere i punti essenziali da quelli secondari. Il risultato fu che i vagiti dell’Alleanza in Italia furono repressi sul nascere tra veti incrociati e diffidenze reciproche.

Occorre attendere i primi Anni Settanta del Novecento per vedere ripartire quella progettualità che avrebbe dato agli evangelici italiani una rete di collegamento e di servizio tanto agognata da Paolo Geymonat.

L’articolo può essere letto nella sua interezza qui.


A cura dell’Ufficio stampa dell’Alleanza Evangelica Italiana
Tel. redazione: (+39) 333 8558174
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.alleanzaevangelica.org
Redazione: Lucia Stelluti, Chiara Lamberti, Leonardo De Chirico, Giovanni Marino, Sergio De Blasi, Carine Francq.

Le opinioni espresse su Ideaitalia sono esclusivamente dei loro autori, e non impegnano pertanto necessariamente l’AEI. I testi possono essere ripresi liberamente citando la fonte.

Un’informazione che forma non può essere un compito di pochi: ha bisogno anche del tuo sostegno. Sostieni Ideaitalia:
Banca: UFFICIO PPTT DISTRETTO ROMA
Agenzia: POSTE CENTRO
Via Marmorata, 4, 00153 Roma
IBAN: IT64N0760103200000046728002
SWIFT CODE: BPPIITRRXXX